Lapaweb

Come fare una seconda iscrizione su Facebook

Facebook vieta le doppie iscrizioni da parte dello stesso utente ma è abbastanza comune fare una seconda iscrizione per aprire un secondo account sul social network.

Io ho registrato un account ufficiale con il mio nome e cognome ( vera identità ) per comunicare e condividere foto con amici e parenti.

la seconda attività su Facebook

Poi ho registrato anche un secondo account con uno pseudonimo ( falso ) per non essere riconosciuto e avere una doppia identità sul social network.

Come creare un altro account su Facebook

Vado sul browser dove sono loggato a Facebook e clicco sul menù principale in alto a destra.

Poi seleziono la voce Esci.

cliccare su ESCI

Dopo il logout mi trovo nella schermata iniziale di Facebook.

Da qui posso cominciare una nuova procedura di iscrizione con un altro nome e cognome.

la home page di Facebook dove si può registrare un nuovo account

Mi basta fornire un indirizzo email diverso da quello usato per registrare il primo account oppure un numero di cellulare diverso.

Quale secondo nome scegliere su Facebook?

Io ho scelto un nome di fantasia come pseudonimo. In questo modo non rischio di usare involontariamente l'identità di altri.

Come utilizzare i due account?

Per passare da un account all'altro, prima mi disconnetto da quello che sto usando.

cliccare su ESCI

Poi digito lo username e la password del secondo account.

Entrare su Facebook con uno dei due account

E viceversa. Per tornare a usare il primo account, ripeto la stessa operazione.

Posso usare contemporaneamente i due account?

Si, basta usare due browser diversi. Sullo stesso computer, io utilizzo un browser ( Firefox ) per accedere a un account Facebook e un altro browser ( Google Chrome ) per il secondo account.

come usare i due account simultaneamente sullo stesso computer

In questo modo evito di dovermi disconnettere e riaccedere ogni volta che cambio account. A seconda dei casi uso un browser oppure l'altro.

E' la stessa tecnica utile per usare Facebook in due sullo stesso PC.

Nota. Su entrambi i browser il nome utente e la password sono memorizzati. Grazie al riconoscimento automatico entro direttamente nell'area interna. Non devo nemmeno digitare lo username e la password.

Perché aprire un secondo account su Facebook

Personalmente ho creato un secondo account senza nome e cognome per partecipare alle community ( gruppi, commenti, ecc. ).

In questo modo, posso scrivere messaggi e discutere con gli altri utenti in anonimato e senza essere riconosciuto.

È un modo per tutelare meglio la mia privacy.

esempio di discussione in un gruppo Facebook

Inoltre, non costringo i miei amici e colleghi a leggere i miei commenti nei gruppi.

E io posso partecipare alle community con più libertà, senza il rischio di far sapere ai miei amici e colleghi le mie opinioni politiche o sportive.

Nota. Questo non vuol dire che posso scrivere tutto quello che mi pare. Il secondo account mi garantisce l'anonimato soltanto nei confronti degli altri utenti. Il mio numero IP ( adsl ) viene comunque registrato dal social network. In questo modo evito però che utenti sconosciuti risalgano alla mia vera identità.

Possono però esserci anche altre ragioni per aprire un secondo account su Facebook.

Ad esempio, molti utenti si iscrivono per la prima volta a Facebook fornendo un nome falso, soltanto per scoprire come funziona il social network. Spesso hanno paura di invasioni della privacy.

Poi, in un secondo momento, si registrano con un altro account con il vero nome e cognome.

Quali rischi si corrono a creare un altro account FB

La falsa registrazione è sempre vietata nel social network di Mark Zuckerberg.

Tuttavia, non c'è alcuna conseguenza se si viene scoperti. Al massimo viene chiuso l'account non ufficiale.

Nota. Per questa ragione evito di creare gruppi e pagine con il mio account falso. Limito al minimo le conseguenze nel caso dovesse essere chiuso l'account.

Quando Facebook scopre un account falso, chiede all'utente di inviare una copia del proprio documento per verificare a propria identità. Può capitare ma è raro.