Lapaweb




 

Come creare un sito web

Per costruire un sito web è sufficiente mettere in conto un po' di pazienza e voglia di imparare. Puoi decidere di sviluppare un sito amatoriale usando il linguaggio Html oppure, se hai fretta di vedere subito i risultati, puoi affidarti a uno dei tanti software CMS gratuiti.

Cosa ti serve per iniziare?

1] Un nome di dominio

Il nome di dominio è l'indirizzo del sito web. Non è un elemento necessario per creare un sito web ma è ormai da considerarsi quasi indispensabile. Grazie al nome di dominio gli utenti riescono a ricordarsi più facilmente del tuo progetto online. Il nome di dominio è il tuo brand. La registrazione di un nome di dominio costa pochi euro l'anno. Come registrare un dominio?

2] Uno spazio web

Dopo aver deciso il nome del sito, devi procurarti uno spazio web dove pubblicare le pagine web. La scelta dello spazio web dipende dalle tue esigenze. Si va dagli spazi hosting gratuiti di bassa qualità, agli hosting acquistabili con poche decine di euro l'anno, fino ai server virtuali, cloud o dedicati da elevate prestazioni.

Lo sviluppo del sito web

E' meglio usare il linguaggio HTML o un CMS?

un esempio di visualizzazione del sito web su un computer portatile laptop

Dipende dalle tue esigenze. L'uso dei Content Management System è sicuramente la strada più rapida. Ti basta installare un CMS sul tuo spazio web per avere immediatamente il prodotto finito e un sistema dei gestione dei contenuti, senza conoscere i linguaggi di programmazione. D'altra parte, conoscere il linguaggio HTML e gli altri linguaggi di web developmente ti consente di creare dei prodotti più complessi.

  • Vuoi imparare il linguaggio HTML? Questa strada ti consente di imparare a capire come si realizza tecnicamente un sito. È la strada più difficile ma anche quella ricca di soddisfazione. I risultati arrivano nel tempo e, se sei fortunato, puoi trasformare queste conoscenze in un lavoro vero e proprio.
  • Vuoi realizzare un sito web con un CMS? È la via migliore se vuoi arrivare subito alla messa online del sito web. Non è necessario conoscere i linguaggi di programmazione. Ti basta prelevare un CMS gratuito, ad esempio Wordpress, installarlo e configurarlo sul tuo spazio web. Poche ore e il tuo sito web è pronto all'utilizzo.

In entrambi i casi, se stai sviluppando un sito ti conviene predisporlo per la visualizzazione sia sui PC che sui dispositivi mobile ( tablet e smartphone ). Gran parte degli utenti, oggi, utilizza i dispositivi mobile per navigare sul web.

un esempio di cattiva visualizzazione e bassa usabilità del sito sullo smartphone
Perché creare un sito web mobile?

I dispositivi mobile hanno uno schermo più piccolo, per non penalizzare l'esperienza utente è necessario costruire un sito ad hoc, in grado d'essere facilmente utilizzabile per gli utenti mobile. Desktop e mobile seguono regole di usabilità differenti. Una delle vie migliori è creare un sito responsive, capace di adattarsi automaticamente alle caratteristiche del dispositivo dell'utente.

un esempio di visualizzazione del sito web tradizionale su un computer tablet

... e non dimenticare la SEO

Perché creare un sito web ottimizzato?

Un altro aspetto che non devi sottovalutare è l'ottimizzazione del sito web per i motori di ricerca. Le regole della SEO ti consentono di sviluppare un sito facilmente comprensibile da parte dei search engine. Grazie al buon posizionamento sui search engine puoi ottenere una visibilità naturale e gratuita.

le regole di ottimizzazione Seo on-site di un sito web

Quando si crea un progetto online l'obiettivo finale è la soddisfazione dell'utente. È però consigliabile fare in modo che i contenuti siano facilmente classificabili anche dai search engine. Esistono diverse tecniche di Search Engine Optimization ( SEO ).

Il webmarketing e la pubblicità online

Come far conoscere il sito

Una volta ultimato e messo online il sito, il lavoro non è ancora finito. Nelle prime fasi di vita il sito web si trova isolato sul web, pochi utenti lo conoscono. Per uscire dall'oblio devi mettere in conto un'attività di webmarketing e di pubblicità online. Devi far conoscere il tuo sito.

A volte è necessario pianificare un investimento pubblicitario. Altre volte, invece, è sufficiente un'attività relazionale online, stringere accordi di visibilità e lavorare su un buon piano di social media marketing.

Prima di investire in pubblicità online, cerca però di essere sicuro che il tuo sito web sia operativo sotto ogni aspetto. È deleterio fare pubblicità a un sito web incompleto e non funzionante. Inoltre, ricorda che il marketing non è soltanto la comunicazione pubblicitaria ma anche la capacità di fidelizzare gli utenti e di soddisfare i loro bisogni meglio della concorrenza.

Scrivi il tuo commento


Il tuo nome (facoltativo)


  • Come fare un sito web Come costruire un sito web o una pagina HTML. Una guida pratica per chi è agli inizi.
  • Guida al SEO. Una raccolta di appunti per capire come funziona il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca.
  • Guida Facebook Come iscriversi su Facebook. Una guida online per conoscere il social network più famoso del momento.
  • Guida Twitter Come iscriversi su Twitter. La guida per registrare un account personale sul social network dei messaggi brevi.
  • Guida YouTube La nostra guida pratica per caricare video su YouTube, consigli pratici e molto altro ancora.
  • Guida Google Plus La guida online al social network Google Plus sviluppato dal motore di ricerca Google.
  • Guida Pinterest. La guida online al social network delle bacheche fotografiche Pinterest.

Le guide più lette

Come imparare a programmare