Lapaweb

Seguici su Facebook o G+
Home Facebook |

FALSI AMICI SU FACEBOOK

di

Le amicizie su Facebook riflettono quasi sempre quelle reali. La caratteristica principale di Facebook è infatti quella di mettere in contatto vecchi amici, parenti e colleghi di cui si sono perse le tracce. Una funzione in cui Facebook si è dimostrato particolarmente efficace ed utile.

amico facebookSiete però sicuri che l'utente su Facebook sia veramente il vostro amico? Il social network non impedisce di fornire false generalità, creando un'identità diversa dalla propria o nel peggiore dei casi copiando quella di altri. E' infatti sufficiente conoscere la data di nascita di una persona, il suo nome e cognome e qualche dato a grandi linee sulle scuole frequentate e sui lavori svolti, per creare una falsa identità. E' ovviamente vietato dal regolamento di Facebook e dalle Leggi. Tuttavia, ciò non esclude il rischio di imbattersi nei falsi amici. E non fatevi ingannare dall'eventuale presenza della foto... non vuol dire nulla.

Falsi VIP su Facebook

In genere il fenomeno dei falsi amici riguarda soprattutto i VIP. Capita spesso di trovare su Facebook personaggi del mondo dello sport, dello spettacolo e della politica, senza essere sicuri che siano veramente loro. Distinguere un vero VIP da uno falso su Facebook è molto difficile. Diventare amici di un falso VIP equivale a fornire a terzi le proprie preferenze per finalità di marketing o preziose informazioni su tendenze politiche, gusti, orientamenti di acquisto ecc. Così, se siete fan di un attore famoso potreste ricevere offerte di vendita tramite Facebook dal falso VIP. Il falso VIP è probabilmente il caso più diffuso di furto dell'identità su Facebook.

Falsi amici su Facebook

Il fenomeno dei falsi amici su Facebook è simile a quello dei falsi VIP. Rispetto a questi ultimi, il falso amico lavora però su una falsa identità in ambito individuale allo scopo di ricavare informazioni personali su una persona. Ad esempio, un falso amico mira ad ottenere informazioni sulla persona che ha clonato, come le informazioni su vecchie amicizie nascoste, le tendenze sessuali o comunque informazioni personali. A volte i motivi possono essere banali, ad esempio un marito geloso cerca di indagare sulla vita privata della moglie. Altre volte può trattarsi anche solo di scherzi. Non sono però da escludere anche attività criminose (ricatto, violazione privacy ecc). In tutti i casi, dal semplice scherzo al tentativo di ricatto, questo genere d'attività sono severamente vietate sia da Facebook e sia anche dalla Legge. Le conseguenze sono penali. Tuttavia, il rischio di incorrere in un falso amico è sempre alto. In questo articolo cerchiamo di mettervi in guardia.

Possono presentarsi due diversi casi di falsi amici:

  • Persona clonata su Facebook. Un utente crea su Facebook una falsa identità ricreando quella di una persona reale di cui vuole carpire segreti e informazioni. Una volta creato l'account attende le richieste di amicizia da parte degli altri utenti, nella cerchia dei conoscenti della persona che ha clonato, con cui instaura una relazione via chat finalizzata ad ottenere informazioni riservate sulla persona clonata. Gli utenti sono ignari del fatto e pensano di parlare con il vecchio amico.
  • Falso amico. Un utente crea su Facebook una falsa identità nella cerchia delle vecchie amicizie di una determinata persona. Successivamente lo contatta tramite Facebook con una richiesta di amicizia, dando l'impressione d'essere il vecchio amico in questione. In questo caso lo scopo è diretto. Si cerca di ottenere informazioni riservate dalla persona stessa, simulando d'essere una vecchia amicizia. Agli occhi della persona "indagata" sembrerà di parlare con un ex collega, una vecchia fiamma ecc.

La prudenza non è mai troppa. Fortunatamente, questi due casi di false amicizie sono rari. Tuttavia sono casi possibili e verificabili che sicuramente tenderanno ad aumentare parallelamente alla popolarità di Facebook. La violazione della privacy su Facebook è quindi molto elevata, non tanto per l'uso dei dati del social network (aspetto su cui spesso si è discusso) quanto per la possibilità d'incontrare falsi amici. In conclusione, è sempre consigliabile verificare telefonicamente se l'utente in questione è il vecchio amico prima di aprirsi a discussioni private e prima di fornire informazioni riservate sul proprio passato.

condividi su Facebook
segui Lapaweb su Facebook

commenti