Lapaweb


Facebook | Indice |

FACEBOOK E DIRITTO ALLA PRIVACY

Tutto ci˛ che va online deve rispettare la Legge e per tutto il resto vale il sano principio del buon senso. Partiamo da due dati di fatto:

  • I social network sono frequentati da tutti.
  • I dati sono di difficile cancellazione.

Queste due osservazioni dovrebbero spingere ogni persona razionale a non pubblicare i propri dati sensibili. Pubblicare foto sexy, informazioni sulle proprie preferenze sessuali, politiche, religiose, ecc... espone la persona al rischio di clonazione dell'identitÓ e discriminazioni.

Privacy su Facebook e possibili danni alle persone

Ad esempio, se vi recate ad un colloquio di lavoro, il vostro futuro datore potrebbe dare un'occhiata su Facebook per cercare informazioni riservate su di voi, scoprendo chi votate, pregate o amate. Tutte informazioni che non avreste mai scritto nel curriculum e che possono causare una seria discriminazione nei vostri confronti. Le informazioni documentate sui social network sono quasi sempre permanenti. Spesso ci si dimentica d'averle scritte ed a distanza di anni sono sempre lÓ, pronte ad essere lette dai vostri colleghi di lavoro, dal vostro partner ecc.

Consigli per tutelare la privacy su Facebook

E' quindi consigliabile una sana e consapevole autotutela che sappia guardare anche al proprio futuro. Lo ha ribadito il presidente del garante per la privacy in occasione della Giornata europea della protezione dei dati personali presso l'UniversitÓ Cattolica di Milano. Il Garante della privacy ha anche stilato una lista di consigli utili per frequentare Facebook (ed i social network in generale) senza esporsi troppo e senza comunque demonizzare Facebook. Ecco alcuni consigli pratici:

  • Evitate di pubblicare il vostro indirizzo e numero di telefono.
  • Evitate di pubblicare immagini e foto che consentano di ricostruire i vostri dati personali, lo stato di famiglia, il vostro passato o il vostro tenore di vita.
  • Evitate di pubblicare informazioni personali e foto relative ad altri se non avete il loro consenso. Queste violazioni sono perseguibili penalmente e danno luogo a risarcimento danni.
  • Usate login e password diverse da quelle utilizzate in altri servizi online (es. posta elettronica, gestione conto corrente ecc).
  • Fate attenzione al livello di riservatezza offerto. Alcuni social network consentono la pubblicazione delle pagine personali anche sui motori di ricerca rendendo visibili a tutti le informazioni da voi pubblicate.

29 / 01 / 2009

segui Lapaweb su Facebook
condividi su Facebook

Scrivi il tuo commento


Il tuo nome (facoltativo)



Segui gli aggiornamenti di questo sito
segui Lapaweb su Facebook
policy sui cookie