Lapaweb



Cos'Ŕ l'Adsl

ADSL è l'acronimo di Asymmetric Digital Subscriber Line, una tecnologia in grado di sfruttare maggiormente le caratteristiche fisiche del doppino telefonico consentendo elevate velocità nella navigazione su internet, nel download di file, nel videostreaming ecc. La tecnologia ADSL è stata standardizzata dall'ITU-IT nel 1998 per creare un'alternativa ad alta velocità alle tradizionali connessioni dial-up dei modem a 56k. La vecchia tecnologia Dial-Up a 46 kbit/s era molto più lenta e aveva l'handicap di tenere costantemente occupata la linea telefonica mentre si navigava in Internet. Nel caso dell'ADSL questo limite è stato completamente superato: linea telefonica libera mentre si naviga in internet e velocità di navigazione elevata. Uno dei principali vantaggi dell'ADSL è quello di non richiedere modifiche all'impianto telefonico. È possibile utilizzare lo stesso mezzo fisico su cui è fornito il sevizio telefonico pubblico (cavo di rame e normale linea analogica). Per navigare in internet con una ADSL è sufficiente acquistare un modem ADSL, diverso dai vecchi modem dial up, e sottoscrivere un abbonamento ADSL con uno dei tanti provider presenti nel mercato. Purché la vostra zona sia coperta dal servizio.

Quali sono i vantaggi della linea ADSL

Il primo vantaggio della linea ADSL è la possibilità di utilizzare una normale linea telefonica per navigare in internet ad alta velocità di connessione senza modificare l'impianto telefonico. È sufficiente sottoscrivere un abbonamento ADSL con uno dei tanti provider presenti nel mercato, purché la vostra zona sia coperta dal servizio. L'utilizzo della linea ADSL per navigare su internet lascia sempre libero il telefono di casa. In breve, permette di navigare in internet e contemporaneamente colloquiare per telefono o ricevere telefonate. Rispetto alle precedenti soluzioni a media velocità, come l'ISDN o le linee dedicate, la linea ADSL ha costi più ridotti e accessibili a tutti. Su una linea ADSL possono essere connessi anche diversi computer. Chi utilizza una linea ADSL si pone definitivamente al sicuro dai dialer, i programmi che si collegano ad insaputa dell'utente a numeri speciali. Il pericolo dei dialer funziona solo con le tradizionali connessioni dial up con modem 56k o inferiori. È invece tecnicamente impossibile far funzionare il dialer con la linea ADSL. La linea ADSL non è soggetta a questo tipo di problema, poiché il modem ADSL non deve comporre numeri di telefono per collegarsi a internet.



Quali sono gli svantaggi dell'ADSL

Non esistono veri e propri svantaggi dell'ADSL. Vanno però segnalati alcuni conseguenze legate al maggiore tempo trascorso in rete. Soprattutto nelle connessioni ADSL FLAT aumenta a dismisura il tempo dedicato dall'utente alla navigazione in internet. Il fatto di non pagare la connessione a consumo spinge l'utente a lasciare attiva la connessione ADSL anche nei momenti in cui non viene realmente utilizzata o quando non serve. Aumentando il numero di ore in cui il computer è connesso internet la linea potrebbe essere soggetta più frequentemente agli attacchi esterni da parte degli hacker. La maggiore velocità della linea ADSL potrebbe, inoltre, rendere difficile individuare un accesso dall'esterno sul proprio computer. È pertanto consigliabile installare software firewall per impedire agli utenti malintenzionati di entrare sul vostro computer. Poco o nulla cambia invece dal punto di vista della protezione dai virus. Sia nel dial up sia nell'ADSL l'utente ha il medesimo rischio di vedere infettato il proprio computer dai virus informatici. In entrambi i casi l'unica soluzione è installare un buon software antivirus e tenerlo costantemente aggiornato.

Quale modem si utilizza?

Per navigare in internet in ADSL è necessario dotarsi di un modem ADSL. I vecchi modem dial up a 56kbit/s non sono tecnicamente adatti a funzionare per una linea ADSL. In ogni caso, potrete sempre utilizzare la vecchia connessione dial up a 56k anche dopo aver installato una linea ADSL. Un aspetto fondamentale che vi consentirà di navigare in internet utilizzando due strade alternative. Ad esempio utilizzare l'ADSL a consumo per scariscare documenti di grandi dimensioni e la connessione dial up per navigare tra i siti web. I modem ADSL sono normalmente forniti in comodato d'uso dai provider fornitori dell'abbonamento ADSL per un costo addizionale di pochi euro sul canone mensile. È anche possibile acquistare il modem in qualsiasi negozio di elettronica. Un modem ADSL può essere facilmente acquistato per 30-40 euro. In questo caso non pagherete i 2-3 euro di comodato d'uso mensile sul canone ADSL ma dovrete occuparvi personalmente della configurazione del modem sul computer. Se siete pratici la procedura è molto semplice, basterà installare i driver forniti nella confezione del modem e configurarlo con i parametri di accesso (nome utente e password) forniti dal provider stesso.

Perché l'ADSL è una linea asimmetrica?

La linea ADSL è una linea asimmetrica poiché la banda riservata al download dalla rete al PC dell'utente è maggiore della banda riservata all'upload, dal PC dell'utente verso la rete. La differenza di velocità è giustificata dal normale utilizzo di internet da parte degli utenti. L'utente utilizza il servizio internet soprattutto per scaricare dati dalla rete (es. download file, navigazione nei siti web, scaricare la posta ecc.) rispetto all'utilizzo per inviare informazioni verso la rete. Pertanto l'utente necessita di una maggiore banda e velocità per il download rispetto a quella richiesta per l'upload. Tenere in conto questo aspetto consente il raggiungimento di forti guadagni in termini di efficienza.

segui Lapaweb su Facebook
condividi su Facebook

Scrivi il tuo commento


Il tuo nome (facoltativo)



Segui gli aggiornamenti di Lapaweb
segui Lapaweb su Facebook
policy sui cookie